Mariangela Di Gangi, operatrice sociale

Trentaduenne, nata sulle Madonie e palermitana d’adozione, oggi è presidente del Laboratorio Zen Insieme, la più antica associazione del quartiere Zen 2 di Palermo.
Ha attraversato tante delle esperienze che agiscono quotidianamente trasformazione nella città di Palermo e tra tutte vale la pena ricordare il Palermo Pride, di cui è stata portavoce nel 2015.
Oggi ha scelto di dedicarsi soprattutto al contrasto ad ogni forma di povertà e marginalità, soprattutto in favore dei diritti dei bambini e delle bambine. E’ stata tra le persone invitate a presentare la candidatura di Palermo Capitale della Cultura 2018, per rappresentare il punto di vista di chi si impegna affinché Palermo sia certamente la capitale di tutte le culture, ma anche la capitale della cultura per tutti e tutte.
E’ rappresentante del terzo settore per l’infanzia e l’adolescenza del Comune di Palermo e fa parte del Local Advisory Board del Dipartimento Educazione di Manifesta12, per la realizzazione di Manifesta 2018 a Palermo.

Il Laboratorio Zen Insieme nasce a Palermo nel 1988. E’ impegnato prevalentemente nel contrasto alle povertà e, più specificatamente, alla povertà educativa, grazie alla collaborazione con Save The Children Italia.
Ospita nel proprio centro ”Giufà”, la prima biblioteca per bambini e adolescenti del quartiere.
Fra gli scopi principali dell’associazione vi è la valorizzazione della cittadinanza attiva e il rafforzamento del senso di appartenenza e cura del territorio, per supportare la costruzione di una comunità che si riconosca in un territorio, non solo come contenitore di attività, ma come spazio di relazioni, che lo difenda e lo protegga.

© ph mario virga